Conquista la rete il video di Carolina, nata senza braccia

In assoluta normalità fa tutto, ma proprio tutto, con i piedi. Si è laureata in educazione fisica nel 2007 e si è sposata nel 2011. Spopola su Youtube il servizio realizzato sulla sua storia dalla giornalista brasiliana, Fernanda Zanetti

Il video:


ROMA - È la "Simona Atzori" brasiliana. Perché, proprio come la quarantenne ballerina e pittrice milanese, Carolina Tanaka Meneghel è nata 29 anni fa senza braccia ma fa tutto, proprio tutto, con i piedi e con assoluta normalità: dal guidare una vettura adattata all'aprire la porta di casa, dal mangiare con la forchetta e con le bacchette al lavarsi, dallo scrivere al computer o con la penna fino al truccarsi e allo sbrigare le faccende domestiche. Carolina scatta anche selfie. Si è laureata in educazione fisica nel 2007 - prima ha frequentato comunicazione radiotelevisiva, ma ha capito che non era la sua strada - e ora sogna di iniziare a insegnare fra qualche mese, anche perché ha superato un concorso pubblico per docenti del Comune di Piracicaba, nello Stato di San Paolo. Una città dell'entroterra paulista legata a doppio filo al nostro Paese, anche se nota come la capitale della cultura e del dialetto "caipira". Infatti a Piracicaba si parla anche il "dialèt tirolés" nella Colonia Tirolesa, ovvero la maggiore e più importante comunità trentina dello Stato di San Paolo, concentrata nei quartieri rurali di Santana e Santa Olimpia fondati nel 1892 da contadini oriundi di Romagnano, Sardagna e Cortesano.
Carolina spopola su Youtube grazie a un servizio realizzato da Fernanda Zanetti, giornalista e anchor woman del canale televisivo brasiliano G1. Che racconta come, fin da piccola, la ragazza è stata incoraggiata dai genitori a praticare sport, ad esempio il nuoto, cominciato a soli due anni di età. "I miei genitori mi hanno detto di inseguire i miei sogni. È quello che ho fatto", dice alle telecamere: un'altra analogia con la storia di Simona Atzori, perché i suoi genitori l'hanno sempre spronata a praticare la danza, la pittura e a socializzare con tutti.
I genitori di Carolina non sapevano che sarebbe nata senza braccia, proprio come quelli di Simona: "L'inizio è stato molto complicato, ma a dare la risposta è stata Carolina, che fin da piccola ha cominciato a usare i piedi per fare tutto", ricorda la madre Dina de Paula Tanaka, ancora sorpresa quando ripensa alla prima volta in cui la sua bimba - dopo aver mangiato - prese il piatto con i piedi, lo mise tra la testa e il collo e lo portò al lavandino. "Ha dimostrato la sua forza e la sua determinazione", aggiunge. Il periodo più duro è stato quello dell'adolescenza: le sono pesati per strada gli sguardi pietistici e i pregiudizi di alcune persone: "È stato molto difficile, ma non mi sono mai bloccata interiormente. I miei genitori non mi hanno nascosto e mi hanno sempre incoraggiato".
Il 29 novembre 2011 la ragazza ha sposato Jonas Meneghel, 30 anni: "Abbiamo parlato molto della mia disabilità, ma lui è una persona meravigliosa e mi ha sempre sostenuta. Il giorno del matrimonio tutti erano curiosi per come gli avrei messo l'anello: tanto per cambiare, ho usato i piedi. E la mia fede nuziale è appesa a una catenina che tengo sempre al collo". Il prossimo sogno? Diventare mamma. Un'altra sfida, ma per Carolina "tutto è superabile e sono certa che andrà bene". (Laura Badaracchi) 

Fonte: Superabile.it