Disabilità, dieci itinerari accessibili a Milano in vista di Expo

La task force creata per rendere la città e il sito dell'esposizione fruibile a tutti presenta i primi risultati. Previsti anche un portale (Expo Facile), due punti informativi specifici e taxi speciali.

MILANO - Dieci itinerari, un portale, due punti informazioni specifici, taxi speciali: il lavoro della task force sull'accessibilità di Expo alle persone con disabilità sta dando i primi frutti. La task force, nata il 31 marzo 2014, è composta da rappresentanti di Comune, Regione, associazioni (tra cui Ledha e Fand), Asl, aziende ospedaliere e altri enti. In questi mesi ha lavorato per elaborare un piano di interventi che rendano fruibili da chiunque Milano e il sito dell'esposizione. E oggi, alla Casa dei diritti, sono state presentate le principali novità. Il portale, chiamato Expo Facile, non è ancora attivo, ma sarà composto da diverse sezioni, tra cui quella delle news (con notizie su eventi e appuntamenti), come arrivare al sito Expo, come muoversi in città, un database delle strutture turistiche (dagli alberghi ai ristoranti, dai musei ai teatri ai monumenti) accessibili. In particolare, la strutture turistiche sono scelte secondo un protocollo preciso, che mira ad individuare le caratteristiche tecniche di ogni luogo (dalla larghezza delle porte alla grandezza degli ascensori) e il tipo di accessibilità (non tutte le sedie a rotelle sono uguali, ci sono luoghi con percorsi tattili adatti ai ciechi ecc). I punti d'informazione, specifici sul tema della disabilità, saranno uno all'interno dell'area di Expo e uno in centro città, all'Urban center (Galleria Vittorio Emanuele). Per quanto riguarda i taxi, ce ne sono già in circolazione 12 ecologici e facilmente accessibili alle persone sulla sedia a rotelle. L'apertura del bando per i contributi ai tassisti, disponibili a modificare l'auto o comprarne una nuova adatta, è stato prolungato al 21 dicembre e ci sono già 13 domande.
I dieci itinerari individuati dalla task force attraversano in lungo e in largo la città. Sono stati testati da persone con problemi di deambulazione e ora sono in corso i lavori per adeguarli. Ecco l'elenco degli itinerari. 1) p.le Loreto/p.zza Oberdan (vie dello shopping); 2) p.zza Oberdan/Duomo (musei e gallerie); 3) Stazione Centrale e i Bastioni (percorso con tram); 4) Cadorna/S. Ambrogio/S. Maria alle Grazie; 5) Stazione Garibaldi/ via Sarpi; 6) Stazione Garibaldi/p.zza 25 Aprile/via Statuto; 7) Duomo/Castello Sforzesco/Arena; 8) Stazione Centrale/Turati/Montenapoleone/Scala; 9) Duomo/ S. Lorenzo alle Colonne/Darsena; 10) Centro/S. Siro. 

Fonte: Superabile.it