Sindrome di HELLP: patologia rara femminile

di Dora Millaci
Malattia che colpisce le donne in gravidanza
Esattamente che cos’è?
Spieghiamo intanto il suo nome, che è un acronimo.
La parola “Hellp” è l’elenco dei sintomi che si ritrovano in questa sindrome che sono diversi: anemia emolitica (h), elevazione dei valori degli enzimi epatici (el) e basso numero di piastrine (lp).
Insorge nelle donne in gravidanza e colpisce di solito attorno al terzo trimetre, ma in alcuni casi anche prima. Esiste però la possibilità 8%, che si manifesti anche dopo il parto.
Può avvenire in una gravidanza su mille e circa il 10% delle donne ne è a rischio, inoltre il fatto che ricorra nelle successive gravidanze è del 5%.
Viene considerata una complicazione della preeclampsia (nota anche come gestosi), che ne è quindi il fattore scatenante insieme alla eclampsia, che è ancora più pericolosa e porta alle convulsioni.
Le cause effettive che portano a questa grave complicazione ostetrica non si conosco ancora nello specifico, ma pare che sia un mix di elementi di natura genetica e ambientale.
Quali sono i sintomi?
  • Mal di testa;
  • Nausea e vomito che continua a peggiorare;
  • Dolore addominale superiore;
  • Problemi alla vista.
Questi i più comuni
Come si cura?
Non conoscendo ad oggi le cause effettive della malattia, è difficile studiare una giusta prevenzione. Pertanto l’unico trattamento efficace è rappresentato dall’induzione del parto appena possibile, anche prematuramente.
In taluni casi viene effettuata una terapia farmacologia con cortisonici e antipertensivi, spesso però è necessaria anche una somministrazione di fluidi per  via endovenosa.
Inoltre viene data una dieta equilibrata, assieme ad esercizio fisico studiato caso per caso.

Fonte: Newsdoramillaci.wordpress.com